1 di 6
2 di 6
3 di 6
4 di 6
5 di 6
6 di 6

dal 1983
La nuova vita ci ascolta...
Affiancare la mamma in difficoltà
Consolare la mamma mancata...
Uno di noi!
Di' sì alla vita!

FederVitaLombardia, una cultura concreta per la vita:
aiutala con il tuo 5x1000

Perché ogni donna sia libera di essere madre e a ogni bambino sia garantita la libertà di nascere, dona il tuo 5x1000 a FederVita Lombardia, l’associazione che coordina le 132 realtà di volontariato operanti nella nostra Regione.

In un anno i CAV (Centri di Aiuto alla Vita) e le Case di Accoglienza della Lombardia hanno aiutato a nascere 2.022 bambini (da inizio attività: 61.509); hanno seguito 5.974 donne gestanti in difficoltà o donne con problemi legati alla gravidanza, al post-parto, al post-aborto: di queste l’80% sono straniere.

Codice Fiscale: 97020060154




Eventi e Comunicati

18/09/2022 - Dedicata a Maria Gabriella Rimoldi “L’Albero della Vita” a Olgiate Olona
 
FederVita Lombardia accoglie con gioia la nuova Casa di Accoglienza della neoassociata Coop. I primi Passi, e ringrazia per il sostanzioso contributo del MpV all’iniziativa. Fine lavori previsti a primavera 2023, costo di 800.000 €.
E` dedicata a Maria Gabriella Rimoldi “L’Albero della Vita”, la nuova casa di accoglienza madre-bambino in ristrutturazione a Olgiate Olona in provincia di Varese. L’iniziativa nasce dalla collaborazione della Casa Gialla Onlus e del CAV-Centro di Aiuto alla Vita “Anna e Giovanni Rimoldi ODV di Busto Arsizio con il sostanzioso contributo del Movimento per la Vita Italiano.
La nuova casa di accoglienza è parte della Cooperativa i Primi Passi diventata socia di Federvita Lombardia nel giugno scorso. La Federazione Lombarda è stata presente a questa importante intitolazione attraverso la sua presidente, Elisabetta Pittino.
Sabato 17 settembre 2022, dopo la Santa Mesa alle 17.30, presso la Chiesa olgiatese di Santo Stefano, nel piazzale interno della stessa un folto e attento pubblico con il cuore pieno di gioia ha seguito la lieta cerimonia della dedica a Maria Gabriella, unica figlia di Anna e Giovanni Rimoldi (nel cui ricordo opera il CAV bustese) nata il 22 dicembre 1995 e morta dopo 100 giorni il 1° aprile 1996.
L’Albero della Vita potrà accogliere in 5 appartamentini le mamme con il loro bambino in via Landriani 7/10, nei locali del vecchio oratorio femminile resi disponibili dalla sensibilità per il sociale di Don Giulio Bernardoni, Parroco di S. Stefano a Olgiate Olona, e della diocesi di Milano. Fine lavori previsti a primavera 2023 con un costo di 800 mila euro.
Presenti, tra gli altri, Natalia Marrese, Presidente del CAV, Michele Bigonzi e Lia Silanos, Responsabili della Casa Gialla, Bruna Puricelli Scazzosi, in rappresentanza delle famiglie Puricelli-Rimoldi, e Antonio Pellegatta, Presidente Onorario CAV. In essa è emersa chiaramente la motivazione dell’intitolazione della nuova struttura: l’amore cui Maria Gabriella è stata oggetto nei suoi cento giorni di vita.
Un amore e un impegno oggi che accomuna le Associazioni proponenti. Il CAV aiuta le mamme nelle maternità difficili e la Casa Gialla apre le sue strutture accogliendo bambini, affidati dal Tribunale, in situazioni di temporanea difficoltà.
Elisabetta Pittino, Presidente di FederVita Lombardia, in rappresentanza anche del Movimento per la Vita, cui i coniugi Rimoldi hanno generosamente donato un sostanzioso lascito per aiutare la nascita di queste case madre-bambino, ha dichiarato di “raccogliere frutti piantati da altri”.
“Nella storia della comunità di accoglienza per minori La Casa Gialla sono state incontrate molte madri; nessuna di loro è mai sembrata “cattiva” ma semplicemente una persona sola con pochi legami, amicizie e aiuti commentando anche la frase dell’invito di C. Peguy. Da questi incontri è maturato il desiderio di poterle accompagnare a riscoprire la propria genitorialità” ha detto tra l’altro Lia Silanos responsabile dell’Associazione con il marito Michele Bigonzi.
“E’ da molto che stavamo lavorando per dare una degna attuazione al lascito testamentario di Anna e Giovanni Rimoldi” ha detto Natalia Marrese, Presidente CAV “prima il Covid, poi le pastoie burocratiche ma alla fine grazie alla preziosa collaborazione con la Casa Gialla abbiamo trovato la giusta strada”.
Bruna Puricelli Scazzosi, sorella di Anna, ha manifestato la soddisfazione sua e dei familiari per vedere l’inizio della realizzazione del sogno di Anna e Giovanni.

19/09/2022 - Parte il Progetto NAS.CIT.A al futuro
 
(NAScono CITtadini Aperti al futuro)

Si punta alla valorizzazione delle giovani generazioni

E` iniziata nel fine settimana, con la prima riunione plenaria degli enti partecipanti, la fase operativa del progetto NAS.CIT.A al futuro (NAScono CITtadini Aperti al futuro), finanziato dalla Regione Lombardia nell’ambito del sostegno al Terzo Settore.
Fanno parte del team del progetto il CAV Ambrosiano (capofila), il CAV di Desenzano, quello di Mantova, quello di Pavia, la casa di Accoglienza alla vita di Belgioioso: cinque realtà lombarde in prima fila nella tutela e nell’accoglienza alla vita nascente.
In cosa consiste il progetto?
Considerata la crisi non solo sanitaria ed economica, ma di fatto esistenziale, causata dalla pandemia, crisi che ha appannato la fiducia nel futuro e ha mortificato molte delle attese delle giovani generazioni, si è pensato di puntare proprio su queste ultime per aiutarle a ritrovare uno sguardo positivo sulla realtà.
E come farlo meglio se non proponendo un approccio solidale nei confronti di chi ha difficoltà ad accogliere la vita?
Il progetto si propone quindi di avvicinare i giovani di scuole, gruppi giovanili, università, ma anche giovani famiglie, fornendo loro strumenti adeguati per affrontare il volontariato per la vita (strumenti che peraltro risultano trasversalmente utili per qualsiasi tipo di volontariato).
L’approccio ai giovani sarà naturalmente preceduto da un periodo di intensa formazione per gli operatori destinati a seguire il progetto nella sua realizzazione.

Il progetto ha durata annuale: alla sua conclusione, i risultati ottenuti – speriamo! – e gli strumenti “di lavoro” saranno messi a disposizione di tutti gli aderenti a FederVita Lombardia, perché le buone prassi devono circolare e poter essere replicate!

Cerca CAV:

Nome:

(click per fermare)